TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Saturday, 17 April 2010

ALOO KOFTA

 

 

 
Posted by Picasa


La cucina indiana offre una straordinaria varieta' di piatti vegetariani e,spesso e volentieri,il piu' umile dei vegetali viene trasformato in uno sfizio delizioso grazie all'uso magistrale di erbe e spezie.
L'aloo kofta e' uno di questi sfizi,un piatto semplice,che purtroppo appare di rado nei menu' dei ristoranti indiani.Si puo' quasi definire come una crocchetta di patate,e' di facile esecuzione e decisamente golosa.Premetto che la forma originale dei Kofta e' sferica e non schiacciata e di dimensioni minori rispetto ai Kofta di
casa Pilaff.
Ecco come farli:
430 gr di patate pelate
160 gr di pisellini surgelati
50 gr di cipolla finemente tritata
olio vegetale + acqua
4 gr di sale
3 cipollotti,tagliati a rondelle molto fini
1 cucchiaino colmo di garam masala
9 gr di coriandolo fresco tritato
3 cucchiai di succo di limone
extra sale,se necessario, e farina di ceci
--------------------------------------------
1:Far bollire le patate in acqua salata,scolare per bene e ridurre a purea
2:Far imbiondire la cipolla nell'olio vegetale,aggiungere i pisellini surgelati,rigirare per un paio di minutini,quindi aggiungere il sale e coprire con acqua.Cucinare fino a quando quasi tutta l'acqua non sara' assorbita ed i pisellini siano teneri.
3:Scolare per bene i pisellini ed aggiungerli alle patate,insieme a tutti gli altri ingredienti,fuorche' la farina di ceci.Mischiare per bene e formare delle palline/tortine.
4:Rollare nella farina di ceci e procedere alla cottura (in padella,con del ghee o dell'olio vegetale,o,se si preferisce,con frittura ad immersione).
Ottime con salsa di pomodoro piccante.
BUON APPETITO!

7 comments:

arabafelice said...

Che belle! e mi piacciono di questa forma ;-)

Paola said...

che carine: peccato che nei ristoranti indiani non ci siano e diano sempre le solite cose. Scoprire anche altri piatti tradizionali sarebbe davvero molto bello.

APRANZOCONBEA said...

adoro le crocchette e ultimamente ne sto sperimentando parecchie...ieri quelle di triglia...quindi questa indiana, così semplice e gustosa, con infgredienti che amo parecchio, si aggiungerà alle mie sperimentazioni. anche perché sono semplici, gustose e necessitano di fantasia!

Fico e Uva said...

Che buoneeee!! Passare da te è fare un giro del mondo!

Luca and Sabrina said...

Non le abbiamo mai assaggiate, ma a scorrere la lista degli ingredienti si può solo pensare che devono essere molto buone! Appena la nostra piantina di coriandolo sarà cresciuta allora potremo sicuramente prepararle. Tu dici che la forma originale è quella sferica, ma per il nostro gusto personale, così piatte a noi ispirano molto, sono anche più semplici da cucinare!
Un baciotto da Sabrina&Luca

Fra said...

Adoro le tue ricette sulla cucina indiana. Queste polpette di patate poi sono una meraviglia, mi segno al volo la ricetta!!!
Un bacione e buona domenica!
fra

Edith Pilaff said...

@ arabafelice:Ciao Stefania,immagino i kofta esistano (magari d'agnello) anche dalle tue parti.O no?
Un bacione e a presto!

@Paola:Ciao,le tue sono parole sante.Purtroppo succede spesso anche con i ristoranti italiani all'estero.Sembra quasi che noi italiani viviamo di pizza,pasta e minestrone!
Un bacione.

@APRANZOCONBEA:Ehi,quest'idea delle crocchette di triglia mi intriga moltissimo....
Un abbraccione..

@Fico e Uva:Ciao,bentornati da queste parti!Un salutone a tutta la famiglia!

@Luca e Sabrina:Ciao,avere una piantina di coriandolo e' un'ottima idea.Lo uso a palate e penso risparmierei un bel po'.Anch'io preferisco i kofta piatti perche' sono un po' piu' facili da cucinare...
Hugs!

@Fra:Ciao e grazie!Attendo con
ansia il tuo prossimo post!