TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Monday, 2 September 2013

CURRIED MARROW SOUP



Da queste parti ho spesso dovuto vedermela con un vegetale mai incontrato presso i verdurai italiani.
Parlo del cosiddetto "midollo vegetale" (vegetable marrow),overossia una sorta di zucchina cresciuta a dismisura,
il cui sapore delicato e' piu' o meno scomparso.
Al mio primo incontro con il marrow ho semplicemente pensato di aver avuto un'infanzia ovattata,durante cui certe mostruosita' della natura sono state tenute nascoste dai miei genitori,ma una veloce occhiata alla solita bibbia culinaria di Alan Davidson
svela l'arcano,descrivendo questo vegetale come a mainly British phenomenon.
Non e' solo British pero' l'abitudine di creare vegetali giganteschi da poter poi esibire nelle sagre e/o competizioni annuali,nella speranza di poter mettere le grinfie sul primo premio,usualmente una generosa ricompensa monetaria.
Recentemente un ragazzo di 10 anni in Alaska ha presentato un cavolo di quasi 42 chili




foto presa da qui

Ma torniamo al marrow.Per le ragioni gia' citate,si tratte di un vegetale molto economico,non amatissimo,generalmente
usato per fare marmellata (spesso con lo zenzero) o chutney.
Ho scelto una strada diversa,optando per il curry,senz'altro capace di ravvivare anche il piu' anonimo dei vegetali.
INGREDIENTI
85 gr, di cipolla tritata
115 gr di patate,tagliate a cubetti
335 gr di marrow,o zucchini,tagliate a cubetti
30 gr di burro
15 gr di olio di semi d'arachidi
6 gr di polvere di curry "madras"
un pizzico di curcuma
un pizzico di pepperoncino secco
2 cardamom,appena pestati nel mortaio
330 gr di brodo di pollo
sale
un goccio di panna o di latte di cocco per servire a tavola(facoltativo)
-------------------------------------------------------------------------





1:scaldare l'olio ed il burro in una pentola dal fondo spesso e soffriggere brevemente la cipolla.
Quindi aggiungere le patate, il marrow (o zucchine)ed un pizzico di sale e continuare a soffriggere fino a quando
la cipolla sara' tenera e dorata.

2:aggiungere il madras,la curcuma,il pepperoncino ed i cardamomi e cuocere BREVISSIMAMENTE,rimestando gentilmente il tutto.

3: versare il brodo di pollo nella pentola e cuocere fino a quando le patate cominceranno a sfaldarsi.

4: lasciare riposare brevemente e quindi aggiustare di sale.



5:infine,affondare lo schiacciapatate per tre-quattro volte nella pentola per ottenere la consistenza di una
pappa, e servire nature o con un cucchiao di panna o latte di cocco per porzione.
Con questa ricetta si otterranno due porzioni.



NOTE. Non avendo a disposizione il madras,una normale polvere di curry dara' comunque risultati soddisfacenti.
E' assai importante soffriggere il curry per il minimo necessario,Il madras contiene fieno greco (cosi come tante altre
polveri di curry) e diventa amaro/brucia facilmente.Nel caso vi capitino tra le grinfie delle foglie di curry,rese
croccanti in padella con un po' d'olio,sono un'ottima aggiunta alla zuppa.

BUON APPETITO!

17 comments:

Simona Roncaletti said...

Ma dai, il marrow proprio non l'avevo mai sentito!!:)
Questa tua zuppa è molto, molto invitante!!!! Adoro il curry!!:) buona serata e un bacione!

Michela said...

Ciao bella amica mia, quanto sono felice di poterti rileggere,non hai idea!

Io tutto ciò che è vegetale lo mangio, senza mezze misure, per cui mangerei pure la tua zuppa col mega marrow :D
Accidenti, un cavolo di 42 chili...e io che pensavo che le zucche di un metro di mio padre fossero un record!!!

Un bacio bella, scrivi più spesso, capito? :*

Chiara Giglio said...

il marrow mi era proprio sconosciuto, ho sempre più voglia di visitare questo paese(io sono una delle poche che non ha visto nemmeno Londra, figurati....),chissà che sapore ha questo vegetale !Un bacione....

speedy70 said...

fantastica zuppa, adoro il curry, grazie!!!!

Maria Grazia said...

Mi incuriosisce molto questa zuppa! Grazie, Edith!
Una serena notte!
MG

Francy BurroeZucchero said...

Zuppa invitante, da tenere a nota per i primi freddi! da voi sono già arrivati? un bacione!

La mia famiglia ai fornelli said...

Ciao! Nuova follower! Mi piace molto il tuo blog, complimenti!
Se ti va passa anche da me!
Linda

Edith Pilaff said...

@ Simona Roncaletti: ciao,anch'io amo molto il curry.E' straordinariamente versatile e facile da usare.Certo, il curry fatto da zero e' un bel lavoro....
Un bacio!

@ Michela:ciaooo,e dire che io penso che blog si stia avvicinando alla sua fine naturale!
Una curiosita':le zucche del tuo papa' sono per caso quelle lunghe e dal colore uniforme(verde pallido),che io chiamo "zucche a collo di bottiglia"?
Un bacio in fronte,bellissima!

@ Chiara: ciaooo,penso che qui ti divertiresti un mondo.Magari torneresti in Italia con la valigia piena di marrows!! :)

@ speedy70: grazie a te! Il curry nella mia dispensa non manca mai...
Un abbraccio.

@ Maria Grazia: ciao,spero un giorno la proverai!
Un caro salute.

@ Francy BurroeZucchero:ciaoo,il tempo regge.siamo sui 26 gradi.Altrimenti il curry me lo farei per colazione!
Un bacione.

@ La mia famiglia ai fornelli: ciao Linda,piacere!ora passo da te a curiosare...
Buona serata.

Monsieur Tatin said...

La ricetta mi sembra super, forse perché sono un fan accanito di brodi, passati e zuppette.
E di curry soprattuto!
Io te la copia, ma la faccio con le zucchine piccine che ci sono qui.
Ciao!
Leo

Enrica - Vado...in CUCINA said...

il midollo vegetale non l'ho mai visto, ma le zucchine ancora si trovano e potrei provare la tua zuppa, il curry mi piace tantissimo e con le zucchine è proprio azzeccato. mi unisco ai tuoi lettori ciao a presto

Silvia Brisigotti said...

Ma Edith, ma sei un pozzo di curiosità culinarie, che peraltro adoro tutte!!
Qui in Italia non ho mai visto tale scherzo della natura, quando capiterò in inghilterra giuro che lo cercherò e me lo porterò qui in valigia!!
un bacione!

Michela said...

Edith, le zucche sono come questa :D

ma che vuol dire "fine naturale"? ti prego non farmi scherzi... dico davvero :(

acquaviva said...

ma sai che le zucchine giganti dell'orto di mio padre, quelle pallide e acquose e pure ocn un po' di semini... ci assomigliano tanto?! Un orto british inside e nemmeno saperlo: vedi i casi della vita...

la belle auberge said...

Se devo basarmi sulle foto, direi che questa zucchina elefantiaca non sembra male; mi pare non abbia semi nel "midollo" , un pregio secondo me. Non dubito che una zuppa di questo vegetale, corroborata dalle spezie, debba avere il suo fascino. Ben ritornata. sei stata assente a lungo!

Edith Pilaff said...

@ Monsieur Tatin:ciao Leonardo,una delle zuppe classiche della cucina inglese e' la zuppa di pastinaca al curry.Sono sicura ti piacerebbe anche quella,ma per le pastinache dovrai aspettare il primo gelo!
Un salutone.

@ Enrica..Vado in CUCINA: ciao,con le zucchini piccine non l'ho mai provata,secondo me viene anche meglio.A presto!

@ Silvia Brisigotti: Ah ah!Ti ci vedo con i marrows in valigia.Sai che le mie lenticchie rosse decorticate hanno suscitato qualche sospetto alla dogana?..
Un bacio.

@ Michela:vabbe' chiamiamola eutanasia allora!No,le zucche che ha il tuo papa' sono quelle che mettiamo fuori dalla porta per Halloween.C'erano anche quelle alla gara dei vegetali,la piu' grande pesava 584 chili(!!),ma e' stata squalificata perche' aveva un buco!
A presto,un bacio da 90 chili.

@ acquaviva:ciao,mi sa proprio che parliamo delle stesse creature.Ho il sospetto che I casi della vita non siano poi tanto casi....
Un abbraccio.

@ La belle auberge:ciao,in effetti sono stata via dal blog un bel po' arrancando per tirare avanti...Con vegetali di questo tipo,il curry fa miracoli.Per quando riguarda I semini,il marrow piu' piccolo(poco piu' di due chili)non ne aveva.quelli piu' grandi si.
A presto,sono rimasta un po' indietro e devo passare a leggere un bel po' di cosette da te! xxx

La cucina di Esme said...

Ho letto il tuo post conmolto interesse perchè non avevo mai sentito parlare di questo vegetale e mi piacerebbe molto assaggiare la tua zuppa:)
baci
Alice

grEAT said...

sai che ti dico? anche una zuppa di zucchine e patate assume una dimensione esotica dalle tue parti e raccontata da te! mi ha convinto.
un bacione.

irene