TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Monday, 1 February 2010

Megadarra

 

 

 
Posted by Picasa


Il megadarra e' una specialita' presente in diverse nazioni del medio oriente ed e' per questo che' e' conosciuta anche con altri nomi (mujadarra o mudardana).Spesso viene anche chiamato "il piatto di Esau'".E' una pietanza molto semplice,la cui caratteristica principale e' la copertura di cipolle "caramellate".Il megadarra e' molto apprezzato nelle comunita' ebree,dove un tempo si mangiava due volte alla settimana,caldo il giovedi e freddo la domenica.Ecco come prepararlo:

160 gr. di lenticchie,cotte in 500 gr di acqua con 2 o 3 gr. di sale aggiunti verso fine cottura.
160 gr. di riso (non basmati),cotto in 280 gr d'acqua leggermente salata
320 gr. di cipolle,tagliate a listarelle e cotte in 40 gr di olio d'oliva fino a quando siano quasi caramellate.
pepe macinato fresco
Mischiare riso ,lenticchie e cipolle quando sono ancora caldi ,di modo che i sapori si amalgamino per bene.


Note:spesso e volentieri le cipolle per il megadarra vengono fritte ad immersione fino a quando sono quasi croccanti.Io non ho voluto usare tanto olio ma penso che con la frittura ad immersione si ottengano risultati migliori.Inoltre,nonostante io non ne sia capace,riso e lenticchie sono spesso cucinati insieme.Optionals occasionalmente usati sono i semi di comino ed il prezzemolo tritato.
BUON APPETITO!

10 comments:

@nn@ said...

Edith, c'è un messaggio di Wella per te sul mio blog;-)

@nn@ said...

ottimo piatto unico! e poi io adoro le cipolle e ogni tipo di legume... :P

Edith Pilaff said...

@ Anna:ed e' anche adatto alla mia pseudo-dieta!

@Wella:ciao e benvenuta,se passi da queste parti batti un colpo,penso di essere riuscita ad aprire il blog a tutti..

Aiuolik said...

Mi ha incuriosito il nome, non lo conoscevo, da provare!

Fico e Uva said...

Edith, toglimi una curiosità, ma come fai a conoscere tutte queste ricette etniche? Le hai assaggiate perchè hai visitato ogni paese o sei un'appassionata di cucina e le provi senza averle mai assaggiate prima? Questa con le cipolle caramellate sembra golosissima....
ciao fico&uva

Edith Pilaff said...

@ Aiuolik:e' vero,il nome e' curioso e vagamemente "sardo".Forse avrei dovuto chiamarlo "Sa Megadarra"!
Provalo,e' veramente facile:)

@ Fico ed Uva:purtroppo non ho viaggiato quanto avrei voluto,ma avendo abitato all'estero per piu' di 25 anni in effetti l'influenza "etnica"
si fa sentire.. Un bacione!

arabafelice said...

Questo bel piatto si fa anche da me in Arabia, ma con le lenticchie rosse, che spappolandosi in cottura colorano il piatto.
Grazie, una versione che non conoscevo!

Edith Pilaff said...

Ciao Stefania,ho visto solo ora il tuo commento!Avevo sentito di questo piatto fatto con le lenticchie rosse,purtroppo non l'ho mai mangiato.Mettero' rimedio...
A presto!

anirac said...

ciao,
questo plato è molto interessante. A me mi piacciano tantissimo le lenticchi e il riso...devo assagiarlo presto!!
:-)

marcella candido cianchetti said...

ottimo ciao