TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Saturday, 28 April 2012

CHOCOLATE TEABREAD


Premetto che definire un teabread non e' cosa facile.Stavolta,piuttosto che addentrarmi nei meandri della terminologia,
dico soltanto che ho esitato a classificare questa ricetta tra la cucina britannica.I teabreads sono senz'altro molto popolari nel Regno Unito e ne esiste una grande varieta',ma non contengono mai il cioccolato.
L'idea di aggiungerlo,semplice,ma assolutamente geniale, e' di Helge Rubinstein,il cui libercolo,The Chocolate Book, e' un must
per tutti gli amanti del cioccolato.
La ricetta,con minime variazioni,e' quella del libro.E' una torta dal sapore complesso ed intrigante;un'amica ha detto che e' come mangiare del chai,una descrizione migliore non saprei darla.
La ricetta e' per uno stampo da plumcake da 12cm x 22 cm.
Ingredienti:
60 gr di cioccolato fondente,in pezzettini
60 gr di scorzette candite di arancia e limone
50 gr.di mandorle,tritate grossolanamente
125 gr di burro
75 gr di zucchero semi-grezzo (light brown sugar)
75 gr di zucchero
3 uova
175 gr di farina
1/2 cucchiaino di lievito chimico
1/2 cucchiaino di cannella
un pizzico di noce moscata
un pizzico di chiodo di garofano
un pizzico di sale
un pizzichino di semi di finocchio,pestati nel mortaio
la buccia grattugiata di un'arancia
2 cucchiai di latte (o latte inacidito)
-----------------------------------------
1:montare il burro con gli zuccheri fino ad ottenere un composto chiaro e ben aerato

2:separare i tuorli dagli albumi ed aggiungere i tuorli,uno alla volta,al burro + zucchero

3:mischiare la farina con il lievito chimico e le spezie ed amalgamare brevemente,senza lavorare troppo l'impasto

4:aggiungere il cioccolato,le scorzette,le mandorle ed il latte ed amalgamare ancora brevemente.

5: montare gli albumi col pizzico di sale ed incorporarli con delicatezza all'impasto.

6:versare il tutto nello stampo precedentemente foderato con carta da forno (o con burro e farina)


7: infornare per un'eternita' a 165 gradi.

8: lasciare sfreddare e preparare una ganache con un po' di cioccolato fuso con un goccino di panna..
Decorare il teabread con la ganache,affettare e divorare con sospiri di piacere,tra sorsi del miglior
the che avete tra le grinfie.


Note. La ganache,i semi di finocchio e la buccia d'arancia grattugiata sono mie aggiunte.
Inoltre ho usato 10 gr in piu' di cioccolato e scorzette candite rispetto alla ricetta originale
ed ho lasciato il cioccolato a pezzetti anziche' squagliarlo prima di incorporarlo al tutto.
Per quanto riguarda il tempo di cottura,non ne ho preso nota.
Secondo me si puo' tranquillamente guardare la serie completa di Berlin Alexanderplatz mentre il teabread cuoce.
Fassbinder,da lassu',sorridera'...

BUON APPETITO!





12 comments:

Stefania Orlando said...

Bello e sicuramene anche buono.
Ma mi preoccupa il tempo di cottura :-)))

Federica said...

Mi ha conquistata ancor prima di leggere la ricetta dalla definizione della tua amica. E' quell'eternità di cottura che mi spaventa un po'! Ce la facciamo con un'oretta? Baci, buon we

Chiara Giglio said...

hai ragione, certi dolci sai quando li inforni ma non sai quando li sforni!però che buono dev'essere! buona domenica...

merendasinoira said...

uh, un dolce da w-end! ^^
dovrei avere quasi tutti gli ingredienti in casa, caldo on fa, si può accendere il forno!
La prossima settimana invece voglio fare le girelle qui sotto che rischiavo già di perdermele e a mia figlia piacciono da matti, almeno si riabitua alle colazioni britanniche! ;-)

Terry said...

Chiamiamolo come vogliamo e serviamolo al tea time o a colazione .. Questo bread mi piace un sacco! Ho segnato il libretto pure! ;)

Terry said...

Chiamiamolo come vogliamo e serviamolo al tea time o a colazione .. Questo bread mi piace un sacco! Ho segnato il libretto pure! ;)

Günther said...

grazie ben tornata è un grande piacere avere tue nuove come questo chocolate teabread, a presto un abbraccio

Edith Pilaff said...

@ Arabafelice: ciao Stefania,se pensi che secondo Delia Smith una Christmas cake (che altro non e' se non un teabread con lazzi e frizzi) del diametro di 28 cm cuoce in 5 ore e mezza,questa e' una quisquilia!! Un bacione :)

@ Federica:ma si un'oretta o poco piu' dovrebbe bastare.. Un abbraccio.

@Chiara: ciaoooo,verissimo,anche se a volte non so neanche se li ho infornati o no! A presto :)

@ merendasinoira:come sarebbe con questo caldo non si puo' accendere il forno...Qui c'e' un tempo implacabile ed oltre al forno c'e' accesso anche il riscaldamento...
Beata tu! Baci.

@ Terry: ciao,in effetti e' "pappabile" a tutte le ore.Il libro e' fab,lo adoro! Hugs.

@ Gunther: ciao,che piacere risentirti,e ,soprattutto,che piacere rileggerti. A presto..

sississima said...

ma che bel blog goloso, mi sono iscritta molto volentieri tra i tuoi followers e assaggio un pezzettino del tuo chocolate teabread, ciao SILVIA

viola said...

mi hai incuriosita, non conosco questo dolce...E nemmeno il libro. Ho un sacco di cose a cui rimediare ;-)
Un bacio

Edith Pilaff said...

@ sississima:ciao,benvenuta da queste parti!Ora passo dalle tue parti,sono curiosa...

@ viola: ciao,un bacio a te!
ho visto tutte le ricette che mi sono persa da te....wow.A presto!

Lucia said...

Profumato, speziato, goloso... Questo dolce è davvero intrigante! :-)