TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Monday, 9 April 2012

GOZLEME



Innanzitutto porgo le mie scuse,come d'obbligo,per le foto supertrash.
Inoltre,per chi,come me, ha una laurea in essere noiosa,Gozleme dovrebbe avere la dieresi sulla o.
Il Gozleme e' un pane turco,popolarissimo qua a Londra per via dell'enorme comunita'
turca che risiede nella metropoli.
Ed infatti l'ispirazione per questa ricetta nasce proprio dal mio incontro con una signora turca che,al mercatino rionale della domenica,seduta su uno sgabellino
prepara queste delizie con il tocco di chi fa queste cose da una vita.
Penso che la signora,che non parla una parola d'inglese,sia riuscita a capire i miei
complimenti,e la gioia nei suoi occhi mi fatto capire di come fosse importante per lei non tanto vendere i suoi gozleme,ma semplicemente farli.
L'unico fatto che sono riuscita a comprendere con chiarezza durante il nostro incontro e' che il Gozleme,contrariamente a tante ricette che appaiono in rete,dovrebbe farsi senza il lievito.
Il ripieno piu' tradizionale e' quello di spinaci e feta,ma questi pani vengono preparati anche con un ripieno di patate od occasionalmente con della carne macinata.
Non mangio feta per cui il mio ripieno e' un ibrido blasfemo di spinaci e patate.
E' consigliabile preparare il ripieno con un certo anticipo,poiche' la pasta del Gozleme va stesa il piu' sottile possibile ed un ripieno anche tiepido potrebbe causare problemi.



Ecco come preparare questo pane.
Per il ripieno:
500 gr di patate sbucciate e tagliate a pezzettoni
150 gr di spinaci,ben lavati e ben scolati
20 gr di olio d'oliva
una grattatina di noce moscata (j'adore,ma il Gozleme non dovrebbe contenerne)
un pizzico di pepe nero,macinato fresco
-------------------------------------------
1:cucinare le patate in acqua salata e fare un puree.
2:riscaldare l'olio d'oliva in una padella e far avizzire per bene gli spinaci
con il pepe e la noce moscata.
3:sminuzzare gli spinaci,strizzarli se necessario ed aggiungerli al puree.
Lasciar raffreddare.

Per la pasta:
150 gr di farina
90 gr d'acqua
2 cucchiaini di olio d'oliva
3 gr di sale
--------------------------------
1: impastare il tutto e divide in 4 o 5 palline.
Coprire e lasciar riposare per 20 minuti
2: stendere la pasta molto sottilmente in modo da ottenere un cerchio e distribuire
il ripieno in una meta' del cerchio avendo cura di lasciare un bordo per poter
sigillare il pane.
3: ripiegare la pasta e chiudere il bordo premendo per bene con i polpastrelli.
Non e' necessario usare uovo.
4: passare in una padella ben calda,magari con un cucchiaino di olio d'oliva
(optional,il gozleme si puo' cucinare senza grasso).Cuocere per circa 3-4 minuti
per parte.Divorare con soddisfazione.

Note: il Gozleme e' quasi invariabilmente servito con Ayran(yoghurt in versione
bevanda,diluito con acqua ed insaporito con un pizzico di sale.
I Gozleme sono spesso ben piu' grandi di quelli che ho preparato poiche'
vengono cotti in speciali aggeggi di larga circonferenza.I pani ricordano un
poco la paratha indiana e,tra l'altro,vengono spesso preparati con uno
speciale mattarello (con una circonferenza maggiore maggiore al centro ed
i lati leggermente "appuntiti"),uguale a quello usato per fare la paratha.

BUON APPETITO!

14 comments:

acquaviva said...

macccciaaaaoooo!!!
Ritorno alla super-grande...
Ora sono più tranquilla.

Stefania Orlando said...

Che bello rileggerti :)
Scorrevo il post e pensavo alla paratha, mi fa piacere me l'abbia confermato.
Un bacione!

Chiara Giglio said...

che bello rileggerti! Innanzitutto Buona Pasquetta e poi grazie per questo post, questo pane turco è molto interessante, a me la feta piace molto e credo che opterò per quel ripieno!

Alessandra Gennaro said...

Ediiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiith!!! ma noi disperavamo! come stai???? ...non mi sembra vero....
leggo dopo, ma non ho resistito ad un saluto veloce..

CorradoT said...

Ma bentornata!!!!!!!!!!!!!
Mica male anche la tua versione....
CIAO! A presto, si spera :)

Edith Pilaff said...

@ acquaviva: ciaooo! Sai che mentre
scrivevo il post mi sentivo come Uma Thurman in Kill Bill che cominciava a muovere le dita dei piedi....Che sia un segno?
xxx

@ arabafelice: ciao Stefania,un ringraziamento speciale per il tuo aiuto durante il mio "coma virtuale".Si, ricorda senz'altro la paratha,ma sai che il primo morso aveva un sapore un po' da sofficini? Li rifaro' aggiungendo della mozzarella... Un bacione!

@ Chiara:ciao che bello risentirti!
Se ti piace la feta vai sul sicuro.... Un abbraccio.

@ Alessandra: ciao,non so neanche io come come sia riuscita a superare il 2011...Sto benone,anche se non so se riusciro' a postare con frequenza.
Pensa che stavo per scrivere qualcosina su cosa ci propinano qua,ogni tanto,come cibo italiano.
Dopo aver visto una farinata alta 4 dita (cruda nel mezzo),ricoperta di granoturco,chorizo e chilli ho pensato a te ed a Muscaria che vi appropinquavate alla bancarella della farinata,volti coperti da balaclave..... :)

@ Corrado: ciaooo.! A presto veramemente.E' da una vita che non passo da te,devo mettere rimedio!
Baci.

Muscaria said...

She is baaaaaaaack!!!! :-D
Farinata alta 4 dita cruda nel mezzo con tutte quelle cose sopra???
Preparo l'uzi.

Questi gozleme mi fanno gola, mi sa che prima o poi mi toccherà provare a farli a casa...

xoxo

Terry said...

Bello ritrovarti cara Edith.. E chissa che bontà sto pan turco ripieno!!! come sempre scopre cose nuove imparo qui da te... Non farci aspettare ancora molto ;)
Terry

Terry said...

Bello ritrovarti cara Edith.. E chissa che bontà sto pan turco ripieno!!! come sempre scopre cose nuove imparo qui da te... Non farci aspettare ancora molto ;)
Terry

merendasinoira said...

aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaah rieccoti!!! :-D ma quanto sono contenta!!
(e mi hai già fatto venire una fame terribile, a quest'ora!! ^^)

ps: da luglio bazzicherò spesso in quel di UK ;-)

Fico e Uva said...

Edith talmente felice di leggere che sei tornata con un post che non ho neppure guardato la ricetta!!! E adesso non fare più scherzetti ehh mi raccomando!!!
Bacioni Fico&Uva

Edith Pilaff said...

@ Muscaria: Amanita dearest,prepara l'uzi.Se ce la faccio faro' le foto della mitica signora del Gozleme,sembra quasi sarda...

@ Terry:e' un piacere risentirti,ed una gioia rileggere il tuo blog.Un bacione

@ merendasinoira: ciaooo,spero che "quel di UK" includa Londra!
Un abbraccio.

@ Fico ed Uva: ciao,bacioni anche a voi!Ci risentiamo presto,devo farmi un po' di lettura da voi...

merendasinoira said...

sì, Trinity Laban! ^^ anzi, se hai qualche consiglio per trovare casa è ben accetto!

mariarosappetitosa said...

questo pane è meraviglioso e la cottura in padella geniale! ottimo per le cene estive.