TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Saturday, 13 October 2012

BISCOTTINI CON MANDORLE E CILIEGINE


Quando il quotidiano si trasforma in un calvario burocratico e la giornate si passano a scrivere alle banche,al Comune,a quelle sante creature della tv licensing,all'azienda del gas ed agli avvocati,le avventure culinarie si riducono all'apertura di una scatoletta di tonno.
Ciononostante,durante i periodi di malcontento bisogna pur mangiare brioche....
Ecco quindi una ricetta sciue' sciue' che fa comunque la sua figura e che causa regolarmente delle mini risse tra i bambini dell'asilo del mio quartiere.
Mi illudo che le mini risse dei pargoli siano causate dalla bonta' dei biscotti,ma so bene che gli angioletti in questione non perdono la piu' piccola occasione per potersi prendere a pugni.C'e' qualcosa nell'acqua dell'est di Londra....(oltre al cryptosporidium,s'intende).
Ma bando alle ciance ed ecco la mini ricetta.

INGREDIENTI
150 gr di farina
100 gr di burro freddo
1 uovo
1-2 cucchiai di zucchero
1 pizzico minuscolo di sale
1 goccia di aroma di mandorle chimival
mandorle a lamelle
ciliegine candite
extra zucchero per il topping

------------------------------------------
1: mettere farina,zucchero,burro tagliato a dadini,sale ed essenza di mandorle
nel robot.

2: usando il pulsante ad intermittenza,ridurre il tutto ad un sable'.
Quindi aggiungere l'uovo e continuare a mischiare fino a quando non si formera' una
palla e la pasta si stacchera' dalle pareti del robot.

3: mettere la pasta in frigo per almeno un'oretta,quindi stenderla ad uno spessore
molto fino

4: tagliare col coppapasta ed adagiare su una teglia foderata con carta da forno.
Se ci si vuole assicurare che i biscotti mantengano perfettamente la loro forma,
metteteli in frigo per 10-15 min.


5: cospargere i biscotti abbondantemente di zucchero e mandorle a lamelle.
Bagnarsi le mani brevemente e spruzzare la superficie dei biscotti con la punta
delle dita.Infornare a 175 gradi e lasciar dorare per bene.

6: una volta fuoriusciti dal forno,decorare i biscotti con le ciliegine candite e
raffreddare su una gratella.Servire con una scatoletta di tonno.....


Note. Chi capita da queste parti sa che questo blog non ha pubblicita'.
Ho menzionato l'aroma Chimival semplicemente perche' e' un
prodotto superiore alla norma,per purezza ed intensita'.
Per risultati ottimali,stendete la pasta veramente sottile.

BUON APPETITO!



8 comments:

Alessandra Gennaro said...

ho dovuto fra tre telefonate, più una raccomandata con carolina di ritorno, più altre 5 telefonate- questa volta subite- più un sms che mi informa che la mia pratica è al vaglio del numero verde- e solo per disdire l'abbonamento sky di un televisore che non c'è più, in un appartamento che nn c'è più, per una persona che non c'è più. Oltre al fastidio, c'è la frustrazione di dover sempre spiegare le ragioni di una disdetta recepita come un affronto, per giunta ad un branco di ragazzetti a cui ti auguri abbiano fatto il lavaggio del cervello prima di metterli alla postazione del call center. In queste settimane, l'oltraggio della burocrazia italiana è stato il mio pane quotidiano- e mi ha tolto tutto: forze, entusiasmo e voglia di cucinare. Ma un giro a Londra l'ho programmato: perchè lo so, che la sua acqua è meglio di quella di Lourdes ;-)

Patty said...

Ahahahah,,,,ed io che pensavo che le risse fossero scatenate dai genitori dei pargoli che vedendoti arrivare con una scatola di latta in mano, si sbracciassero per arraffare almeno uno di questi biscottini!
Mi fa piacere conoscerti. Leggevo i tuoi commenti divertenti su MT e adesso ti leggo qui. Un abbraccio, Pat

dario said...

Sarà una ricetta sciue' sciue' , ma i biscotti sono belli e buonissimi
Complimenti
Ciaooo

Any said...

Edith Pilaff...troppo forte il nome del tuo blog!!!!
Ti seguo e basta.

Günther said...

è una bella ricetta immagino il profumo durante la cottura, sarei stato sempre a guardare in forno

Edith Pilaff said...

@ Alessandra:come sai ,ho gia' risposto da te.Mi fa un po' paura il fatto che queste esperienze stiano diventando sempre piu' comuni.Stavo addirittura pensando di chiudere il blog ed aprirne uno su quella che posso solo definire la tragi-commedia quotidiana.E' che i possibili lettori prenderebbero il tutto come fiction o esagerazione....
A presto!

@ Patty: ciao,piacere di conoscerti!I genitori dei pargoli assatanati non toccherebbero mai i biscotti,mangiano solo tofu e riso integrale... Un bacio

@ dario:ciao dario,tra l'altro i biscottini sono molto versatili,con delle noci e scagliette di cotognata sono molto buoni.Un bacione!

@ Any: piacere di conoscere anche te! sono contenta ti piaccia il nome del blog.Ora passo dalle tue parti...

@ Gunther:e' sempre un piacere sentirti,ti pensavo proprio l'altro giorno perche' leggevo in un giornale un articolo sulla truvada,su cui avevi scritto tu.
Un abbraccio e a presto!

Mammalorita said...

complimenti piatti molto interessanti!!!!da oggi ti seguo se ti va passa da me...un saluto...

Stefania said...

Edith che bei dolcetti. Io però non avrei messo l'aroma di mandorle, sembrano già buonissimi così ciao ;)