TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Saturday, 19 June 2010

CHERRY SUMMER PUDDING

 

 
Posted by Picasa


Il summer pudding e' il piu' leggero dei pudding inglesi ed e' l'unico che non richiede una vera cottura.Come indica il suo stesso nome,si tratta di una preparazione adattissima alla stagione estiva ed e' straordinariamente facile da preparare.Essendo un dolce piuttosto famoso e' strano che si sappia cosi poco sulle sue origini.La prima menzione in forma scritta del summer pudding risale al 1904,quando venne descritto da una missionaria in India.Originariamente veniva chiamato hydropathic pudding (un nome decisamente meno attraente) e solitamente veniva
servito in quelli che furono i primi centri di benessere (ecco dei centri di benessere ai quali mi iscriverei senza problemi!)
Premetto che il summer pudding si fa tradizionalmente con i frutti di bosco e che
penso che la mia versione con le ciliegie sia decisamente inferiore,poiche' manca la complessita' e le note acidule di ribes,lamponi,more e mirtilli.
In questa ricetta le quantita' non sono importantissime.
Ad ogni modo,per una ciotola di 11 cm. di diametro e 9 cm. di profondita'ho usato
275 gr. di ciliegie ed 85 gr. di zucchero.
Ecco come procedere:
1:mettere ciliegie e zucchero in un pentolino,aggiungere 2 cucchiaini d'acqua e
far sobbollire per un paio di minuti,rimuovere dal fuoco ed aggiungere la scorza
di mezzo limone privata dell'albedo.Lasciare raffreddare per 2 minutini ed
aggiungere una spruzzata di succo di limone o del maraschino a vostro piacimento.
E' importante ,durante questa fase,cercare di ottenere tanto liquido,ed e' anche
per questo motivo che un summer pudding classico e' preferibile a questo,poiche'
le ciliegie non rilascieranno mai tanto liquido quanto more,lamponi etc.

2:scolare le ciliegie ,mettere il liquido di cottura da parte e procedere a
"foderare" la ciotola per il pudding.Prendere delle fette di pan carre',rimuovere
la crosta e tagliare un cerchio delle stesse dimensioni del fondo della ciotola e
della striscie per la rimanente superficie.Mettere da parte i vari pezzetti di
pane rimasti.

3:immergere brevemente il pane nel liquido di cottura (i risultati saranno migliori
se il pane e' leggermente raffermo) e foderare la ciotola.Versare le ciliegie e
gran parte del loro liquido e quindi coprire con i pezzetti di pane rimasto.
Mettere in frigo per 3-4 ore.Sformare e servire con della panna montata e qualche
cucchiaiata del liquido di cottura.

Note.Il summer pudding si mantiene benissimo in frigo per 4-5 giorni e si puo' fare
senza problemi con la frutta surgelata.Come il suo celebre cugino,il Sussex
pond pudding,questo pudding si sfaldera' un po'una volta tagliato,ma sara'
buono comunque!
Per una versione ancora migliore di questo dolce vorrei indirizzarvi qui,dove oltre a questo classico della gastronomia inglese troverete ottime specialita' piemontesi ed altre delizie.
BUON APPETITO!

27 comments:

Federica said...

caspita è eccezionale!!complimenti!ciao!

chamki said...

Ma dai che idea col pan carrè! quasi quasi la posso fare anche io con le tue spiegazioni dettagliate. Grazie!
Ciao!

mariacristina said...

Col pancarrè, non l'avrei mai detto! Bravissima:)

Stefania said...

Ciao Edith ... grazie per il bel commento sul mio blog... passo spesso da chamki... lì trovo ottimi sapori , piacere di conoscere anche te... anche qui vedo certe cremine ...mmmm!
Un abbraccio

viola said...

Molto bello e d'effetto.
Bella ricetta.....originale!
A presto. Ciao!

speedy70 said...

Questo pudding è favoloso! Grazie per questa bella ricetta, segno!!!

Onde99 said...

In effetti è un dolce molto british! Ha un colore bellissimo!

madama bavareisa said...

ohhhhhh...che libidine la foto dell'interno... devo farlo!!

Muscaria said...

Ouch, mi sta venendo voglia di prepararlo!!!!
Io di solito lo faccio col pan brioche, ma anche col pan carré deve essere una goduria! Mmmmhhh :P

Mammazan said...

Interessante questo pudding e devo dire che la versione con le ciliegie mi piace moltissimo e, cosa da non sottovalutare è facile da preparare!
Ti ripsondo qui sulla domanda che mi hai fatto sul mio post: il cranbery è secco
Baci

APRANZOCONBEA said...

ciao Edith!| mai sentito questo pudding...anche se gli ingredienti son pochi mi pare che ci voglia una certa pazienza, brava!

Aiuolik said...

Non sono un'esperta in pudding e, anzi, la mia prima e ultima esperienza come assaggiatrice non mi aveva per niente convinta. Però devo dire che questa versione con le ciliegie meriterebbe di essere provata!

paolo said...

con il pan carrè?!..soprendente risultato

acquaviva said...

ma quanto ci sentiamo inglesi in questo periodo?!
(PS: ti spiace se ti aggiungo al mio blogroll?!)

Danea said...

Non ne avevo mai sentito parlare, ma credo che la tua versione sia altrettanto gustosa!
Buon w.e.

dolci a ...gogo!!! said...

che spettacolo!!ha un aspetto cosi goloso ed invitante una vera goduria!!baci imma

Edith Pilaff said...

@ Federica:grazie,sei molto gentile.Sono contenta che ti piaccia!

@ Chamki: dopo tutto quello che ho visto nel tuo blog,potresti farlo bendata e saltellando su una gamba sola...Ciao!

@ mariacristina:esistono diversi dolci inglesi fatti col pane.Cerchero di postarne qualcon'altro.Grazie della visita!

@ Stefania:grazie di essere passata di qui.Il tuo blog e' stata una bellissima scoperta'!
A presto.

@ Viola:e' una delle poche ricette dolci che d'estate divoro senza sentirmi una criminale!Ti ringrazio.Tanti bacioni!

@ Speedy 70: grazie a te! A presto,j'espere....

@ Onde 99: purtroppo avrei voluto il colore del pudding un po' piu' scuro,ma non ci sono riuscita.Grazie della visita,a presto!

@ madame bavareisa:in effetti la cosa piu' bella e' tagliare il dolce e vedere il ripieno che lentamente fuoriesce....Se lo facessi,fammi sapere...
Un bacione!

@ Muscaria: il pan brioche e' un ideona,pensa che io stavo pensando di farlo con i savoiardi,ma qui mi metterebbero al rogo.....Hugs!

@ Mammazan:ciao,il pudding e' davvero facilissimo.Grazie per l'informazione sui cranberries!
Salutoni!

@ APRANZOCONBEA: ciaoooo!Guarda,potrebbe farlo anche il mio gatto....
A presto.

@ Aiuolik: ti capisco,soprattutto se il tuo primo pudding non era altro che il mitico Christmas pudding.Puo' essere un mattone!!!

@ Paolo: e' uno dei tanti dolci "poveri" inglesi,anche durante il "blitz" qui c'era il tea and cakes!
Ciaooo!

@ acquaviva: si forse ci vuole un ritorno alle radici! A presto!

@ Danea: sei molto gentile e carina.Mi sento meno colpevole di non aver fatto la versione tradizionale... Ciao!

@dolci a gogo!!! Ciao Imma,allora facciamo team ed apriamo il laboratorio insieme.Io faro' tutte le specialita' british e tu tutte quelle italiane.I crumbles pero' li lascio a te,vedo che sono spettacolari! Un bacione!

La Gaia Celiaca said...

bellissimo questo pudding!
scopro il tuo blog venendo da norma, bello!

Muscaria said...

Ma coi savoiardi sardi però!!!!
Dobbiamo provarci :P

Edith Pilaff said...

@ La Gaia Celiaca:ciao,grazie di essere passata da queste parti!Vengo subito a trovarti...

@ Muscaria: indeed!!! Savoiardi sardi will be,pregasi rimanere sintonizzati.....
Heaps of love!

madama bavareisa said...

Fatta e pubblicata! :-) è squisita!

madama bavareisa said...

mi permetto di rispondere a muscaria... temo che usare savoiardi o pan di spagna (ero tentata anch'io ^^)possa rendere il tutto un po' stucchevole... va a gusti, eh? però utilizzare il pan carrè che non è dolce, credo sia corretto, perché na volta inzuppato di sciroppo è già potentino... ;-)
però non so se ci sono versioni "original" con pan dispagna o simili, sentiamo Edith cosa dice!!
(tra l'altro, sto savoiardando...:-) )

Muscaria said...

@ madama bavareisa: grazie per la precisazione perché mi sa che hai proprio ragione!!! Ci siamo fatte trasportare dal cuore :P

Io però ci proverò lo stesso ^^
(la mia testa dura dice che si potrebbe trovare una soluzione)
E poi i savoiardi sardi sono piuttosto neutri, meno dolci degli altri, per cui tentiamo lo stesso yeaaaah! :-D


@ Edith: I'll stay tuned, savoiardi sardi forever :P

terry said...

che buono il summer pudding, me ne ricordo uno assaggiato in devon...da bave!!! mi hai fatto venir una voglia!!!
il tuo è venuto stupendo!

( parentesiculinaria ) said...

Ma che fantastico scrigno... e che bel blog! Ci sono arrivata tramite quello di Madame... Ci rivedremo presto!

Edith Pilaff said...

@ terry: ciao,non e' favoloso il Devon? E che dolci!!!
Bacioni e a presto!

@ (parentesiculinaria): ciao e benvenuta!Ora passo a curiosare da te...... :)

ziacrostatina said...

Ciao sono venuta a vedere il tuo pudding alle ciliege su suggerimento di madama bavareisa,io l'ho fatto ai frutti di bosco ed a parte qualche leggera variazione le ricette sono uguali...anzi il poter poi aprire il frigo e poter scegliere di farlo tra ricotta,panna o panna acida offre un margine maggiore di reelizzazione!