TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Monday, 28 June 2010

CAPONATA DI CAVOLFIORI

 
Posted by Picasa


Nella gastronomia ci sono spesso domande a cui e' impossibile rispondere.
Ma il processo attraverso il quale si arriva a quelle domande senza risposta ci
regala spunti e curiosita' e spesso riporta a galla tradizioni ed usi ora scomparsi
o semplicemente di cui non conoscevamo l'esistenza.
Prendiamo il caso della caponata.Dove e' nata questa specialita'? Viene forse dalle cauponae,le taverne rurali romane con i banconi in pietra ? O viene forse dalla Spagna,dove i marinai usavano mangiare un'insalata con abbondante aceto e del pane chiamato capon? (questa sembrerebbe una nota discordante,dato che la caponata siciliana non contiene il pane,ma quella napoletana lo contiene a tutt'oggi,e ad ogni modo potrebbe essere un elemento che si e' perso durante l'evoluzione del piatto).O furono forse gli arabi a creare il piatto che poi divenne la caponata?
Dopotutto furono probabilmente gli arabi ad introdurre la melanzana in Sicilia e
la loro influenza e' evidente in tante altre specialita' dell'isola.
E se il nome caponata derivasse semplicemente dal fatto che questo piatto contenesse
pesce cappone?
Queste sono le ipotesi piu' accreditate,ma la questione dell'origine di questa specialita' rimane ingarbugliata.
Per chi volesse addentrarsi nei meandri di questa ed altre questioni,e' d'obbligo
raccomandare alcuni libri veramente ragguardevoli: Profumi di Sicilia di Giuseppe Coria,Il diamante della grande cucina di Sicilia di Pino Correnti e,last but not least,Pomp and sustenance:twenty five centuries of sicilian food di Mary Simeti.
Quella che segue e' una piccola variazione sul tema,e' un ottimo contorno estivo e,come la caponata di melanzane,e' ancora piu' gustosa il giorno dopo.
INGREDIENTI:
450 gr. di cavolfiore
100 gr di sedano,tagliato a rondelle
220 gr di cipolle,tagliate a listarelle
45 gr di olio d'oliva
1 spicchio d'aglio,tritato finemente
un barattolo di pomodori pelati da 400 gr.
15 gr. di capperi sott'aceto ed un po' del loro aceto
una manciate di olive verdi di Castelvetrano
qualche foglia di basilico
sale,quanto basta
___________________________________________
1:far sbollentare le infiorescenze del cavolfiore in acqua salata.Scolare per bene.

2:cuocere le cipolle ed il sedano nell'olio d'oliva fino a quando le cipolle saranno
quasi caramellate.Aggiungere l'aglio e soffriggere per un minutino.

3:sminuzzare i pomodori ed aggiungerli al sedano/cipolla/aglio con tutto il succo
contenuto nel barattolo.Salare.

4:Lasciar raddensare la salsa,aggiungendo verso la fine della cottura il basilico,i
capperi,l'aceto, il cavolfiore e le olive."Aggiustare" di sale ed aceto e lasciar riposare.

NOTE. Se,attraverso una lenta cottura,gli zuccheri naturali della cipolla verranno
caramellati,non ci sara' bisogno di zucchero.Ovviamente esistono svariate
versioni di questo piatto.Due ingredienti spesso usati sono l'uvetta ed i
pinoli.Entrambi si sposano magnificamente con i cavolfiori.
BUON APPETITO!

10 comments:

viola said...

Carissima....io adoro la caponata, ma di cavolfiori non l'ho mai provata, ma come si dice: non è mai troppo tardi....
Bella ricetta, mi incuriosisce moltissimo....
Un abbraccio e a presto

paolo said...

la caponata è un piatto ghiotto la tua versione mi sembra interessantissima. grazie e buona settimana

fantasie said...

QUi da noi ssi dice che la caponata derivi da un piatto fatto con il Capone (o cappone, il pesce) per i ricchi e con le melanzane per i poveri, che non potendo acquistare il pesce ne rievocavano il sapore così... detto questo, mi piace provare le varianti della caponata con altre verdure (carciofi ad esempio), ma nche con la frutta (io l'ho fatta con le mele), ma con il cavolfiore non l'ho mai provata... E' arrivato il momento!!!

arabafelice said...

Bella la storia dell'origine della caponata, queste curiosità mi intrigano moltissimo.
E complimenti, di cavolfiore non l'avevo proprio mai vista.
Un bacione!

speedy70 said...

La caponata mi piace in tutte le versioni e con le verdure più disparate! Con i cavolfiori sarà sicuramente molto ghiotta, brava!!!

( parentesiculinaria ) said...

Uff... ho sottoscritto i tuoi feeds, ma mi arrivano con tremendo ritardo! E vabbè... vorrà dire che ti butto nel blog-roll!
(ma dove li hai presi i cavolfiori in sta stagione??)

Onde99 said...

Che originale questa versione! Non ti nascondo che preferisco le melanzane al cavolfiore, ma durante l'inverno, nella stagione dei cavoli, potrebbe diventare un'ottima variante!

madama bavareisa said...

concordo con chi vede bene questo piatto come alternativa "invernale", perché qui al momento i cavolfiori latitano... peccato perché io li mangerei tutto l'anno!!
un bel piatto profumato... sì, mi attira!!!

Aurore said...

Davvero belle ricette e bel blog, se vuoi fare un giro nella mia cucina, http://biscottirosaetralala.blogspot.com

Edith Pilaff said...

@ viola:ciao,se adori la caponata ti piacera' anche questa.Un abbraccio!

@ paolo: grazie,sono contenta che la trovi interessante.Spero che un giorno la proverai..
Ciao,buona giornata.

@ fantasie: ciao e grazie,almeno una delle teorie e' confermata!Interessantissima quella con le mele!

@ arabafelice: ciao,devo ammettere che non ho controllato in giro prima di postarla, ma pensavo molti avessero gia' fatto questa versione.Un bacione!

@ speedy70:anch'io la mangerei in qualsiasi forma!A presto. :)

@ (parentesi culinaria)
Onde 99
madama bavareisa:
concordo,e'una caponata fuori
stagione!Anch'io preferisco quella di melanzane,anche se e' una competizione un po' ingiusta
(le melanzane sono in assoluto il mio ortaggio preferito).Salutoni!

@ Aurore: ciao,grazie della visita.
Sono passata da te,ci
risentiremo...
Buona giornata!