TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Monday, 13 December 2010

COTTAGE PIE

 

 

 
Posted by Picasa


Parlare di pies e' un po' come parlare di bagni senza bidet,di sandali senza calze in temperature artiche e di sandali col calzino bianco a luglio ed agosto;
si parla,in essenza,del DNA britannico.
Le pies hanno un ruolo prominente nella dieta del Regno Unito.
E' curioso che il loro nome derivi dalla gazza ladra (magpie),probabilmente per via
dell'abitudine di quest'uccello di rubacchiare e collezionare di tutto un po' (il ripieno delle pies puo' contenere una notevole varieta' di ingredienti).Si tratta,
generalmente parlando,di preparazioni povere,accessibili a tutti e particolarmente adatte a variazioni che includano avanzi di pasti precedenti.
Esiste infatti un'enorme varieta' di pies,e la cottage pie e' probabilmente la
piu' famosa e comune.
E' nota anche sotto il nome di sheperd's pie,ma in realta' quest'ultima e' fatta con carne d'agnello (o,in tempi andati,montone) e non di manzo.E' molto difficile risalire alle origini di questa preparazione ma,sebbene le prime menzioni di sheperd's pie risalgano al 1870-1880,L'Oxford Companion to Food suggerisce che queste delizie venissero mangiate gia' nel 1700.
In occasioni speciali,vengono preparate pies gigantesche,la cui preparazione richiede la partecipazione di mezzo villaggio.
La piu' grande mai preparata nel Regno Unito,una Denby Dale pie cotta nel 2000 peso' 12 tonnellate!(La precedente,preparata nel 1988,peso' 9,03 tonnellate ed includeva
700 kg di cipolle e 3000 kg di carne).Queste torte vengono "messe su" sotto la supervisione della branca di ingegneria dell'Universita' di Huddersfield.
La ricetta che segue nutrira' solo due persone....
INGREDIENTI
_________________
burro o olio d'oliva
150 gr di cipolle tagliate a listarelle
50 gr di carote tagliate a dadini
350 gr di carne di manzo da spezzatino,tagliata a pezzi piccolissimi
1-2 foglie d'alloro
1 cucchiaio di farina
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
sale,pepe e prezzemolo tritato
130 gr circa d'acqua o brodo
---------------------
Per il topping:
680-700 gr di patate
50-60 gr di burro
sale e pepe
--------------------------
1:rosolare per bene le cipolle e le carote nel burro o nell'olio d'oliva
(quest'ultimo non e' certo un ingrediente tradizionale,ma da ottimi risultati).

2:nel frattanto far saltare la carne in una padella caldissima con un filo d'olio ed un po' di sale.Rimuovere la carne dalla padella,spegnere la fiamma e far raffreddare la padella per un minutino.Quindi aggiungere l'acqua/brodo e "raschiare" il fondo della padella con un cucchiaio di legno in modo che quei deliziosi grumetti attaccati al fondo della padella si sciolgano e vadano ad amalgamarsi col liquido.

3:aggiungere l'alloro.sale,pepe,farina alle cipolle e carote.Mescolare per bene e cuocere la farina per un minutino,quindi aggiungere il concentrato di pomodoro.

4:aggiungere la carne,l'acqua/brodo e cuocere a fuoco lento fino a quando la carne non sara' tenera ed il liquido di cottura notevolmente ridotto.A fine cottura,aggiustare di sale ed aggiungere un poco di prezzemolo tritato.

5 :far bollire le patate in acqua salata,passarle al passalegumi,aggiungere il burro ed aggiustare di sale e pepe.

6:una volta intiepidito il ripieno,versare negli appositi pie dishes e,con l'aiuto di una sacca da pasticciere,ricoprire col pure di patate.Infornare a 200-210 gradi
fino ad ottenere una crosticina dorata.

NOTE.La cottage pie oggigiorno e' fatta con carne macinata.Cio' riduce notevolmente il lavoro ed i tempi di cottura ed i risultati sono soddisfacenti.
Le erbe originariamente usate sono la maggiorana ed il sedano di monte (levisticum/ligusticum officinale).
BUON APPETITO!

19 comments:

Chiara said...

mi piacciono molto queste praparazioni, sono così inglesi! Devo provarci anche io,penso che a casa mia potrebbe piacere..Un bacione e buona settimana...

acquaviva said...

no no, niente carne tritata, se ne va mezza poesia. Come i calzini con i sandali: rigorosamente corti, per carità!

Federica said...

Un paitto bello sostanzioso e anche bello da presentare. Quei ciuffetti di patate sono di gran bella figura. Bacioni

Ely said...

che buona! cipolle e carne con questa copertura davvero magnifica e un bel piatto forte per queste feste in arrivo! ogni tuo post mi fà conoscere cose nuove ed interessanti, grazie! ciao Ely

viola said...

Molto molto interessante questa ricetta. mi sono letta attentamente tutto il post e alla fine ho detto: lo provo....e così farò.
Mi piace molto.
Grazie per la ricetta. Un bacione

Muscaria said...

Sì sì sì sìììì, abbiamo rischiato di postare una pie nello stesso periodo :-DDDD
Sono settimane che ho in mente di prepararla ma, per mancanza di tempo, non ci sono ancora riuscita!
Sono felice però che lo abbia fatto tu, così prima o poi mi darò una mossa anche io :-P

Your cottage pie looks yummie!!!!

Le pellegrine Artusi said...

A me piacerà di sicuro sono tutti ingredienti che adoro e poi con la stagione fredda questi piatti corroboranti sono utilissimi! Bacioni

LaMyrtha said...

Ecco un piatto che preparerò per il pranzo di natale :)

Edith Pilaff said...

@ Chiara:ciao,sono facili da farsi ed il ripieno si puo' preparare tranquillamente il giorno prima.Mentre facevo questa mi sono chiesta come mai non le faccio piu' spesso...
Un bacione a te!

@ acquaviva: lo sapevo!!!Ti avevo gia' detto in un commento che mi ricordi tanto Grigson,David,etc.
Ecco cosa la signora Grigson ebbe da dire riguardo all'uso della carne tritata: "con l'arrivo dei primi tritacarne,i cuochi delle scuole,delle prigioni e delle pensioni dei lungomare acquistarono una nuova arma per deprimere le loro vittime...
Un bacio.

@ Federica:diciamo che se fuori c'e' la neve una pie e' meglio di un termosifone..
Un abbraccio e a presto!

@Ely:ciao,grazie a te!Sono passata da te recentemente e mentre lasciavo un commento il computer ha cominciato a fare le bizze!Riprovero' (era gia' successo in precedenza,devo solvere il mistero!) Un bacio.

@ viola:ciao,sono contenta che la ricetta ti abbia interessato.Qui le vendono anche nei supermercati,ma francamente non sono un granche'(nel senso "industriale del termine,carne macinata e' una espressione molto ambigua)

@ Muscaria:dearest,mi aspetto una pork pie di lusso,con il jellied stock dentro!
Cheers

@ Le pellegrine Artusi:corroborante e' la parola adatta.Con la carne che avete dalle vostre parti,poi,sarebbe sensazionale.
Un bacio

@La Myrtha: wow,quanti chilozzi?
Fatta nella tegliona delle lasagna fa il suo effetto!
Ciao e a presto! :)

cielomiomarito said...

Oh quanto mi ispira questa ricetta... mi sa che durante le feste magari... sìsì :)

terry said...

Ciao mia adorata bibbia della cucina anglosassone!!! :)
che voglia di cottage pie!!!!
baci grandi!

Fico e Uva said...

Buona e bella con tutti quei ciffetti a decorare...
Come sempre 10 e lode! Bacioni Fico&Uva

Muscaria said...

Riiiiight!!! :-D
Se vado avanti così (tempo libero zero) il prossimo passo è un panino col tonno...
What the hell!

madama bavareisa said...

oh...^_^ devo provarci anch'io....!!!!

Lucia said...

Ciao, cara! Bellissima ricetta :-) In Italia il cubetto di lievito di birra pesa 25 grammi. Un bacione!

Eleonora said...

che buono! qui in Francia si chiamano Parmentier, questo genere di preparazioni, che a me piacciono in maniera particolare. buonissima ricetta e bella la presentazione.
Mi iscrivo al tuo blog, che trovo molto carino e simpatico.
a presto.

Edith Pilaff said...

nata2@cielomiomarito: ciao,non ci avevo mai pensato,in effetti e' adatta al periodo festivo.Grazie! :)

@ terry:ciao,beh per te non'c'erano bisogno di tante presentazioni,probabilmente ho risvegliato qualche ricordo...
Baci!

@ Fico e Uva:ciaooo,grazie delle visita e buone feste! :)

@Muscaria:a chi lo dici,ho il sospetto che avro' un Natale piuttosto spartano....

@ madama bavareisa:sarebbe troppo blasfemo fare una pie di brasato al barolo?Non posso nasconderti che il pensiero perverso mi Ha sfiorato la mente...
Bacioni!

@ Lucia:ciao,tante grazie,mi dimentico sempre i pesi degli ingredienti italiani,o ,peggio ancora,mi dimentico dove li ho scritti!Dovro' metterli nel blog...
Un bacione.

@ Eleonora: ciao,piacere di conoscerti!Ora passo da te a curiosare....
A presto.

speedy70 said...

Bellissima ricetta, non la conoscevo, la copio cara, grazie e un abbraccio!

Edith Pilaff said...

@speedy70:un abbraccio anche a te ed auguroni di buone feste! :)