TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Monday, 7 February 2011

DUNDEE MARMALADE



Dopo una breve escursione hardcore nel mondo delle frattaglie,un ritorno al familiare.
La Dundee Marmalade e' forse la "preserve" piu' famosa nel Regno Unito.
E' strano che un frutto cosi tipicamente associato al bacino mediterraneo (per quanto sia originario della Cina) sia alla base di uno dei prodotti-simbolo della
Scozia.
La Dundee Marmalade viene fatta con le arance amare di Siviglia.Esse sono assolutamente immangiabili nel loro stato naturale,ma contengono una maggiore quantita' di pectina rispetto alle varieta' dolci e sono quindi ideali per la marmellata.Le arance di Siviglia vengono inoltre usate in profumeria:dalle loro foglie si distilla l'olio di petitgrain e dai loro fiori il neroli.Il Regno Unito e' il principale consumatore in Europa di tali arance.
La leggenda narra che un giovane imprenditore,James Keiller,all'inizio del 1700 compro' un cargo di arance dalla Spagna.Essendo immangiabili,sua moglie Janet le uso' per fare la marmellata e nel 1797 i discendenti di Mr. e Mrs. Keiller aprirono una fabbrica per la produzione della Dundee Marmalade.
In realta' questo e' contestato dalla scrittore W. H. Matthew che ha scritto un intero libro al riguardo (Keiller's of Dundee:the rise of the marmalade dinasty).Cio' nonostante,per quanto sia vero che esistono ricette per questa marmellata antecedenti alla storia menzionata,e' generalmente riconosciuto che i Keiller siano stati i primi a produrre la "chip" marmalade (cioe' una marmellata contenente le scorze delle arance).
La ricetta che uso viene dritta dritta da Dundee.Mi fa compagnia da quasi vent'anni ed i risultati,insieme ad una baguette e del buon burro sono una rivelazione....




INGREDIENTI:
450 gr. di arance amare
1,6 Lt d'acqua
zucchero
___________________________________

1:tagliare le arance a listarelle sottili e non troppo lunghe.Rimuovere tutti i semi (saranno tantissimi,un solo frutto ne conterra' circa 40-50) e mettere in da parte in una garza).Ricoprire le listarelle con l'acqua,aggiungere la garza con i semi e lasciare riposare per tutta la notte in un luogo fresco.

2:portare ad ebollizione il tutto,e cuocere fino a quando le scorze saranno tenere.
Mettere il tutto in un misurino e per ogni 560 ml di mistura ottenuta pesare 450 gr
di zucchero.Mettere lo zucchero in una pentola, possibilmente di larga circonferenza e con le pareti non troppo alte (o,per chi l'avesse ,una pentola per marmellata)e versare il liquido con le scorze,ancora caldo,e la garza con i semi
sullo zucchero stesso.

3: mescolare gentilmente con una spatola di modo che lo zucchero cominci a sciogliersi.Questo e' un passo importante per evitare che si formino grumi o che parte dello zucchero bruci.Per la stessa ragione evitare di cominciare la cottura a fiamma vivace e rimestare spesso.Una volta che lo zucchero sia sciolto completamente,alzare la fiamma e cuocere fino a quando un cucchiaino di marmellata
versato su un piattino precedentemente messo in frigorifero si solidifichera' o quasi
(a seconda del vostro gusto).Invasare in barattoli precedentemente "sterilizzati" e lasciar maturare per almeno una settimana prima di gustare.
Con questa ricetta partecipo al simpaticissimo contest di quella banda di peccatori di gola che e' La Banda dei Broccoli




NOTE.Questa e' una ricetta relativamente semplice che pero' richiede un po' di attenzione ed un occhio un po' aquilino.La marmellata che vedete nelle foto era piuttosto liquida al momento dell'invasatura,ma si e' solidificata perfettamente ed
ha mantenuto una notevole freschezza.Purtroppo 5 minuti in piu' di cottura possono rovinare una preparazione come questa.
Le arance dolci richiedono tempi di cottura diversi ed un pochino di pectina in piu' certamente aiuta...
BUON APPETITO!

39 comments:

Gunther said...

un dessert che è sempre molto gradito...arancie a go go mi piace molto

APRANZOCONBEA said...

mi vien proprio da dire LOVE IT! adoro la dundee, non sapevo la storia, la tua mi pare bellissima...che dire, dopo un primo esperiemtno di dundee molto FAIDATE, la prossima volta provo questa, che mi sembra più brigosa ma eccezionale...

arabafelice said...

Sono tra i giudici e non mi esprimo ma...al non-giudice che e' in me piace tantissimo!!!! :-)

Federica said...

E' tra le marmellate più buone in assoluto. L'adoro ^__^

Aiuolik said...

Chissà come viene l'aranzada con queste arance, mai provato?

Dada said...

che squisitezzaaaaaaa!!! brava!

poverimabelliebuoni said...

anch'io la faccio, è lunga ma poi dà soddisfazione!

Le pellegrine Artusi said...

Meraviglie delle meraviglie, la dundee è strepitosa..restano da trovare le arance amare! Corro a cercarle!

Edith Pilaff said...

@ Gunther:arance a go go indeed,ne ho la casa piena!

@ APRANZOCONBEA:ciaooo,provala,ti prometto che ti piacera'! Baci.

@ arabafelice:ciao Stefania,il tuo commento mi fa venire in mente che non sono ancora riuscita a fare la tua marmellata di albicocche! :)

@ Federica:sono d'accordo,anche se pesca e mela cotogna le danno filo da torcere!! Un abbraccio.

@ Aiuolik:Sai che e' un idea geniale? Io e il miele abbiamo un rapporto un po' "tempestuoso",con tanto di viaggetti in ospedale.Pero' potrei sempre farla assaggiare a qualcun altro....
Kisses!

@ Dada:grazie di cuore,sono contenta che ti piaccia!
Un bacio e a presto.

@ poverimabelliebuoni:e' vero,e' un po' lunghetta,ma ne vale la pena.Buona giornata!

@Le pellegrine Artusi:ciaoooo,le arance amare non sono proprio facili da trovare.Nel caso ti mettessi alla ricerca,hanno "l'ombelico" che va verso l'interno ed una quantita' esagerata di semi.Le due varieta' piu' comuni sono "sevillano" e "malaga bitter".Buona fortuna!

CorradoT said...

Devo assolutamente provarla!!!
CIAO :)

speedy70 said...

L'ho fatta pure io ad inizio stagione, ma dovrò rifarla prina che finiscano le arance!!!! Buonissima, un abbraccio!

Fico e Uva said...

Mi piace mipiace un sacco ma le arance amare le troverò anche qui??

marcella candido cianchetti said...

molto interessante buona giornata

Edith Pilaff said...

@ Corrado T:provala,tra l'altro e' un ottimo ripieno per Victoria sponge e scones..A presto!

@ speedy70:darei non so che cosa per vedere la tua dispensa!
Un bacione. :)

@ Fico e Uva: in effetti,il problemino e' quello! E purtroppo hanno una stagione molto corta e spariscono subito.... Un abbraccio.

@ marcella candido cianchetti: ciao,grazie! Buona giornata e a presto. :)

mamanluisa said...

ciao e grazie per essere passata dal mio blog, il tuo mi piace è molto interessante e mi sono aggiunta tra i tuoi sostenitori

Simo said...

...che meraviglia con tutte quelle scorze...fantastica!

labandeibroccoli said...

cara siamo venuti per lasciarti un premio e troviamo una ricetta per noi ::))
il premio è qui
http://labandadeibroccoli.blogspot.com/2011/02/anche-la-banda-ha-il-suo-blogger.html

se hai lasciato la ricetta sappi che non l'abbiamo trovata, potresti rimandarcela?
grazieee

La Gaia Celiaca said...

devo fare la marmellata di arance.
non ho quelle di siviglia, ma trarrò ugualmente spunto dal tuo post.
grazie!

e poi la foto dei barattoli così trasparenti e lucidi è bellissima!

merendasinoira said...

che bella la storia! come sempre invoglia a provare la ricetta con una marcia in più!

Valentina said...

bbbona questa marmellata! con burro sul pane poi sento sapore di vacanza. Non so perchè in questi gg pure io ho in mente le marmellate...ho finito ieri quella di kiwi...golosa!!

Edith Pilaff said...

@ mamanluisa:ciao e benvenuta,metto su il the! :)

@ simo:le scorzette sono la parte migliore! Buona giornata. :)

@ labandeibroccoli: sciagurati!!!
Icona di stile? ah ah ah ah ah ah!
Come si fa' a "spedire" una ricetta? Ci provero'..
Baci.

@ La Gaia Celiaca:ciaoooo,fammi sapere come andra',la versione con le arance "regular" mi interessa particolarmente. Un abbraccio.

@ merendasinoira:provala,fa la sua figura in dispensa! Un bacio e a presto!

@ Valentina:si,ho visto quella col kiwi e mi gusta assai! Bacioni.

labandeibroccoli said...

cara basta lasciare un commento al post in cui parliamo del contest e mettere con il link a questa pagina :)

a presto!

Ely said...

che spettacolo! quelle arance in controluce.....

dario said...

adoro questa marmellata!
purtroppo le arance amare non saprei dove trovarle!!!
ciaooooo

chamki said...

Purtroppo in India si producono le arance Malta che non mi piacciono, sono dolciastre, e i mandarini con cui faccio una marmellata simile alla tua che vorrei tanto assaggiare, sono sicura che mi piacerebbe tanto, adoro l'amaro. So esattamente cosa vuoi dire con 'notevole freschezza', si vede benissimo dalle foto che e' perfettamente cotta e manterra' quel gusto fresco fino alla fine, insomma non si e' bruciata, cosa che anche io evito assolutamente. Ben fatta, te ne rubo un vasetto dal davanzale!

Onde99 said...

Anch'io la faccio con le bucce, anche se seguo un metodo diverso, quello dell'Artusi... la trovo adorabile!

Mammazan said...

Anche io ho fatto la marmellata di arance amare (provenivano da un alberello di mia cognata ) e non ti dico quanto sia piaciuta...Ora , per me, l'unica difficoltà è quella di reperire questo frutto che qui da noi in Piemnote non saprei dove trovare.
Bella ed interessate la storia delle origini di questa marmellata...mi piacciono sempre i riferimenti storici...
Baci

Chiara said...

Complimenti! Questa ricetta è veramente un incontro di culture...arance del mediterraneo e sapori e tradizioni scozzesi!
Come posso contattarti Edith Piaff?

Mi chiamo chiara e faccio aprte della redazione di R2M! Ti lascio la mia mail c.carbone@r2m.it

littledesserts said...

Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

Muscaria said...

Adoro le arance e questa "preserve" mi sta facendo sbavare sulla tastiera, e per due motivi: uno è che pagherei per mangiarla (le tue foto parlano da sole!!!) due è che purtroppo fino al prossimo anno le arance non le potrò proprio toccare, si spera che un giorno le cose possano cambiare, ma per il momento niente... sniff :-((((

Edith Pilaff said...

@ labandadeibroccoli:ciao,ci provero'!non siete dimenticati,e' solo che non ho mai tempo di far niente..
Un bacione!

@ Ely:ciao,sono contenta che ti piaccia! A presto..

@ dario:ciao zio,sono sicura che ci faresti delle torte golose,ti conosco!!

@ chamki:vedo che hai capito in un nanosecondo!Come dice il signore che mi diede la ricetta..."don't let the sugar take over!"
:)

@Onde99:grazie per l'idea.Non ho il libro dell'Artusi e pensa che qui lo vendono anche in italiano.Dovro' porre rimedio!!
Un bacio

@ Mammazan:pero' l'ultima volta che sono stata in Piemonte ho visto delle bellissime arance vaniglia,che da queste parti mi sogno! dovremmo organizzare uno scambio...

@ Chiara:ciao e' benvenuta!Al momento non riesco neanche a contattare me stessa,ma vedro' cosa si puo' fare!

@ littledesserts:ciao,appena posso passo a controllare!
Grazie :)

@ Muscaria:dearest,e' un piacere risentirti,sono passata da te ieri e mi sono divertita un mondo.Se ce la faccio ti mando una foto dell'ormai infamous Tesco.It's rather classy......
Mazzolini.

terry said...

Che ricordi sta marmalade...a trovarle qui le seville!!!! mi mandi un vasetto ;-p
bacioni!

Cristina said...

Questa me l'ero persa!!!
come ne vorrei un barattolino...
squisita
un bacione

viola said...

Non sai quanto mi piaccia questa marmallata, potrei dire che è la mia preferita, purtroppo qui di arance amare nemmeno l'ombra, al massimo posso comperarla già pronta. Comunque è buonissima. Mi accontento per forza. O così o niente :D
Un bacione

Leda said...

Se ti fa piacere ti vorrei invitare a partecipare al mio contest EGGS IN SMOKING aperto fino al 6 marzo.

Ci sono dei carinissimi bijoux in palio, inoltre chi partecipa al contest potrebbe vedere la sua ricetta pubblicata anche su About Food.

Ti aspetto! :)

Muscaria said...

Oh sì manda manda, sono in crisi di astinenza da Tesco :-DDDDD

Edith Pilaff said...

@ terry:ciao,preparo subito la baguette.... Baci!

@ Cristina:ciao,pronta per il soggiorno londinese? Un abbraccio. :)

@ viola:confesso che,insieme a quella di pesche della Bonne Maman,e' anche la mia preferita.
Il problema e' che posso essere piuttosto pigra e le arance amare compaiono nei negozi solo per una decina di giorni... Besos!

@ Leda:ciao,il nome del tuo contest e' parecchio interessante!Ora passo a controllare...
Un salutone!

@ Muscaria:appena mi organizzo,mando! :)

Acky said...

Anch'io la faccio cn le bucce, ma dei kumquat, i mandarini cinesi, che quelli sn solo bucce praticamente! Ti sn venuta a trovare ispirata dal tuo nome, e ho fatto bene! A presto! Ps a questo contest si potrà partecipare cn i kumquat? Ora vado a vedere...! A presto, intanto ti seguo. Se ti fa piacere passami a trovare!

la belle auberge said...

Brava, Edith, e complimenti per la pazienza nell'eliminare tutti i semi. La marmellata ha un colore bellissimo e chissà che sapore raffinato.