TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Friday, 16 May 2008

Eton Mess


Esito un poco nel postare questa ricetta poiche' e' incredibilmente simile alle meringhe con nocciole,panna e lamponi postate recentemente.Ma e' difficile ignorare un dessert con un nome
cosi' delizioso(traducibile con ''il casino di Eton'',anche se cio' e' un po' dibattuto).
Inoltre e' un caposaldo della pasticceria ''posh'' britannica,ed infine (ragione non trascurabile)
questo post mi da l' occasione di esternare la mia frustrazione riguardo a cio' che oggigiorno ci viene venduto come fragole.Eton Mess e' un dolce la cui origine e' legata all'omonima cittadina universitaria e veniva tradizionalmente servito l'ultimo mercoledi di maggio.La leggenda dice che un cane decise di ''sedersi'' sopra un cestino di meringhe preparate per un picnic e cosi nacque questo dolce.In realta' molti gourmands sono inclini a credere che i ''posh toffs'' di Eton si facessero mandare le meringhe dalle famiglie.Le meringhe erano solite arrivare ridotte a pezzi
e quindi l'ingegno universitario creo' l'Eton Mess.E' un dessert semplice,con pochissimi ingredienti.In questo caso la qualita' degli ingredienti e' molto importante per cui due paroline riguardo alle fragole sono di rigore.
Non illudiamoci che cio' che ci passa il supermercato e spesso anche il mercatino siano fragole.
Qualche mente malvagia ha deciso,tempo fa,di propinarci questi strani cloni dal sapore vago e
distante.Una cara amica ed io le chiamiamo ''le polistirole'',e le evitiamo come la peste.
Per chi riesce a trovarle (e a pagarle),gariguette,plougastel,mara de bois e la nostra Ortona
sono le varieta' piu' adatte.Se,in casi disperati,si dovessero usare le polistirole,fatele macerare per un oretta con un po' di zucchero e limone.Saranno piu' sopportabili.
Ingredienti:
meringhe
fragole
panna
----------------
1:Per le meringhe,pesate gli albumi e poi pesate una quantita' doppia (rispetto agli albumi) di
zucchero.Procedete come indicato nella ricetta per le meringhe alla nocciola.
2:Mondate e dimezzate le fragole.Montate la panna,lasciandola molto morbida.Rompete le
meringhe,a pezzi non troppo piccoli.
3:Preparate un coulis frullando delle fragole con un cucchiaino di zucchero a velo.
4:Amalgamate gli ingredienti molto gentilmente e versate nei bicchieri,magari decorando con
delle fragole che avrete tenuto da parte.
Il coulis non e' previsto nella ricetta originale,pero' ve lo consiglio.
Si tratta di una ricetta dove le quantita' non sono importanti,fate tranquillamente a occhio e a
gusto.Per pura curiosita' per ogni bicchierozzo ho usato 25 gr di meringa,8 fragole,80 gr di
panna e 2 cucchiai di coulis.
Per concludere:lavare le fragole e' un tabu',se proprio dovete,usate un buon bicchiere di Chablis
A toute l'heure......

5 comments:

Fico e Uva said...

Mamma mia chissà quante polistirole mi sarò mangiata fin'ora.... dovro' cercarle con + cura per fare questo dessert semplice ma che sembra squisito! ciao Uva

La cuisinière parisienne said...

Delizia delle delizie!!!!
questo dolce dev'essere buonissimo

Aiuolik said...

Questo dolce mi incuriosisce parecchio e proprio non l'avevo mai sentito!

Ciaooo,
Aiuolik

PS Uncle e Aiuolik sono due persone diverse :-)

Luca&Sabrina said...

Vero, verissimo, fragole? La forma ed il colore sono quelli, ma del sapore e del loro profumo abbiamo solo dei vaghi ricordi. Ora ci sono le cigliege da 10 euro il chilo......!!!
Luca&Sabrina

Wella said...

What a mess! Piace anche a me questa ricetta. Da provare in primavera. Wella