TESTI E FOTOGRAFIE SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTRICE. IL LORO USO E' CONCESSO SOLO PREVIA AUTORIZZAZIONE.IL MIO BLOG NON RITIRA E NON ASSEGNA PREMI.GRAZIE :)

Thursday, 31 January 2013

MARMELLATA DI RABARBARO



Avendo appena concluso il rito annuale della Dundee Marmalade non posso che ribadire che un del pane caldo imburrato con un po' di tale marmellata sia una meraviglia.Avendo detto cio',la ricetta che segue e' essenzialmente il mio nuovo amore.Come con tutti i nuovi amori,sono consumata dalla passione e,pur sapendo che un giorno dormiremo in stanze separate,la rhubarb jam al momento vive sul comodino a fianco al letto.
Poche cose sono piu' decadenti del mangiare della marmellata a letto,anche se Paul Verlaine che andava a bersi
qualche bicchierino d'assenzio a Montparnasse,un posto ai quei tempi descritto come "un covo di vaiolo,gonorrea,prurito,pulci,sudiciume e fame",potrebbe essere in effetti qualche gradino piu' in su
nell'olimpo della decadenza.
Divagazioni a parte,e' impossibile parlare di pasticceria inglese senza menzionare il rabarbaro.
Questo vegetale (o frutto,se si prende in considerazione la decisione di una corte dello stato di New York)
e' infatti l'ingrediente principale di diverse specialita' inglesi,dal rhubarb fool al rhubarb and custard,dal trifle al fool.Per quanto il trifle ed il fool vengano preparati con svariati frutti e' anche vero che le versioni col rabarbaro sono tra le piu' classiche.E nonostante questo vegetale faccia qualche timida apparizione nelle cucine di quella che gli inglesi chiamano l'Europa,nessuna nazione dell'Europa occidentale ha un amore
cosi sviscerato per il rabarbaro come il Regno Unito.Esistono persino delle famose caramelle al sapore di rhubarb & custard,in vendita a peso nei negozi di caramelle di vecchio stampo.

caramelle "rhubarb and custard" (dal net)

Ne' l'uso del rabarbaro e' limitato alla pasticceria,la sua notevole acidita' lo rende un accompagnamento
ideale a pesci o carni grasse e non e' raro servirlo col maiale o col salmone.Infine,sotto forma di chutney,
quell'eredita' gastronomica dell'era imperiale,il rabarbaro accompagna spesso i formaggi.
Il rabarbaro che ho usato e che vedete nella foto e' "forced";la sua crescita viene forzata ricoprendo le piante con degli appositi contenitori.Fino al 90% della produzione mondiale del rabarbaro forzato e' da attribuirsi al Regno Unito.
Ma bando al tergiversare ed ecco la ricetta.

INGREDIENTI
550 gr. di rabarbaro tagliato a pezzetti
100 gr di zucchero
415 gr di jam sugar (zucchero con pectina)
1 baccello di vaniglia
1 cucchiaio di succo di limone
-------------------------------


1: mettere il rabarbaro e gli zuccheri in una pentola d'acciaio inossidabile (un no assoluto
all'alluminio) e lasciar riposare per una notte.
Al mattino vi ritroverete con una cosina simile alla foto sottostante.




2: aggiungere i semini della vaniglia ed il baccello stesso,il succo di limone e portare lentamente ad
ebollizione.Quindi alzare la fiamma bollire vivacemente il tutto fino a quando un cucchiaio di marmellata
su un piattino ghiacciato si solidifichera' in brevissimo tempo.

3: Rimuovere il baccello di vaniglia, versare nei vasetti precedentemente sterilizzati (io li faccio bollire brevemente e quindi li asciugo in
forno,a calore moderato.Idem per i coperchi).Sigillare e lasciare riposare per 24 ore.
Servire con pane e burro,o con una deliziosa crumpet appena tostata ed imburrata.


NOTE. Per quanto io preferisca lo zucchero "regular",il rabarbaro ha un contenuto di pectina cosi
basso da rendere l'uso dello zucchero con pectina una necessita'.Usando dello zenzero al posto
della vaniglia si otterra' una marmellata ancora piu' tradizionale.Per quanto riguarda la vaniglia
io direi baccello o niente,essenze ed aromi qui non danno lo stesso risultato.

BUON APPETITO!

23 comments:

acquaviva said...

Qui di rabarbaro neanche l'ombra. Per fortuna ho una mamma svizzera che mi ha allevato a pane, burro e marmellata (industriale Hero) di fragole e rabarbaro. Meglio di niente...

grEAT said...

voto per lo zenzero. la vaniglia non mi piace granchè. ora il problema è trovare il rabarbaro!!! :)
non sapevo di quest'amore degli inglesi per il rabarbaro, ad amore del vero conosco poco l' inghilterra e ora che ti leggo un poco mi dispiace.
un abbraccio

Mammalorita said...

pane burro e marmellata la mia merenda da bambina!!!!farei immediatamente questa stupenda marmellata ma quì non ho mai visto il rabarbaro!!!!brava come sempre un abbraccio...

cristina b. said...

quando è stagione il rabarbaro me lo procura una mia amica che ce l'ha nel suo orto in campagna, altrimenti farei davvero fatica a trovarlo. in germania è amatissimo, come in inghilterra vedo, e io l'ho sempre mangiato da bambina. che buona la tua marmellata!!
grazie per la ricetta e a presto

Michela said...

Sai Edith che non ho mai assaggiato il rabarbaro?
Io comunque adoro le marmellate...mi piacciono molto di più della cioccolata. Pane e marmellata secondo me è spaziale!
Grazie per aver condiviso la ricetta.
Un bacione :)

Araba Felice said...

Per quello che mi riguarda il rabarbaro è peggio del Sacro Graal, e le rare volte che ho mangiato qualcosa che lo contenesse mi sono bastate per innamorarmene follemente.
Capisci che un vasetto della tua marmellata lo pagherei a peso d'oro!

Simona Mastantuono said...

non saprei dove reperirmelo ma questa marmellata mi piacerebbe molto assaggiarla

Edith Pilaff said...

@ acquaviva: anche in Sardegna niente rabarbaro!Mi ricordo bene le marmellate hero,anzi se non sbaglio me le hanno date per colazione a Roma non tanto tempo fa!
A presto,xxx.

@ grEAT: ciao Irene,e' buonissima anche con lo zenzero,che amo in tutte le sue forme.In effetti la passione inglese per il rabarbaro fa pensare,pensa che esiste perfino una zona chiamata il triangolo del rabarbaro.Che io sappia,non ci e' mai sparito nessuno! Un bacio.

@ Mammalorita: e' vero,in quanto a rabarbaro,in Italia nisba!E' un peccato ,poiche' e' veramente versatile e cipsi possono fare tante cosette buone..
Un abbraccio e a presto.

@ Cristina b: ciao sei fortunata ad avere un'amica che lo coltiva,se avessi un orticello lo coltiverei senz'altro,anche perche' ha dei prezzi astronomici.E' verissimo,in Germania e' molto amato,infatti l'ho mangiato anche li'.
A presto!

@ Michela: secondo me ti piacerebbe moltissimo!Poi una che fa i lievitati come te...
I lievitati sono la morte del rabarbaro,fatti una brioche a tete con questa marmellata e vedrai...
Tra l'altro secondo me dalle tue parti potresti trovarlo.Un bacione!

@ Araba Felice: ciao Stefania,immagino sia una rarita' da te.Mi ricordo che apprezzi tantissimo i dolci al limone,non mi sorprende quindi che ti piaccia anche il rabarbaro.E' quell'acidulo che contrasta cosi bene con lo zucchero..gnam!
Un bacione!

@ Simona Mastantuono: ciao,cominciamo la campagna per popolarizzare il rabarbaro in Italia! Grazie e a presto!

Federica said...

Sospiro alla vista della tua marmellata. Sospiro doppio all'idea di profumarla con lo zenzero. Il rabarbaro qui è un puro miraggio. Un bacio, buona serata

Ilaria said...

Ma che bonta'! mi piacerebbe assaggiare non solo la marmellata di rabarbaro che non ho mai mangiato.... Ma anche quella deliziosa crumpet nella foto
Tu mi stupisci sempre più Edith
Un bacione

Fico e Uva said...

il rabarbaro me lo faccio portare da mio cugino che vive in svizzera, altrimenti merce rara qui in Italia. L'abbiamo marmellato anche noi con l'aggiunta di fragole... che delizia!
bacioni cara edith
ficoeuva

La Cucina Spontanea said...

Dopo averne sentito tanto parlare sono riuscita ad assaggiarlo durante il mio periodo londinese e durante un we passato in Italia ne ho messo un pò in valigia per farlo assaggiare anche alla sorella. E' un vero peccato che in Italia non ci sia e sto meditando anch'io di coltivarlo!!La marmellata deve essere buonissima!

La cucina di Esme said...

marmellata al rabarbaro...questa notte la sognerò!

Michela said...

I lievitati la morte del rabarbaro? allora me tocca falli :D
ahahahahahahah

Lo cercherò e in caso ti farò sapere :)

bacioabbraccio

la belle auberge said...

Non so se invidiarti di più la confettura di rabarbaro o la crumpet!
Qui da noi, nel milanese, trovare del rabarbaro è come scovare la pentola con le monete d'oro alla fine dell'arcobaleno, ma so che è abbastanza comune nel nord Europa.Mi sa che, per poterne soddisfare la voglia,mi toccherà coltivarlo.

Edith Pilaff said...

@ Federica: la versione con lo zenzero e' ugualmente buona e fa molto "afternoon tea"!
Buon weekend e a presto,xxx.

@ Ilaria:ciao,mmmhh crumpets..
Buonissime, e sembrano anche sane,il problema e' che bisogna riempire i buchetti col burro!
Un bacio.

@ Fico ed Uva: mi pare che da qualche parte ho una ricetta di una granita di rabarbaro e fragole,ma voglio provare a fare la marmellata.E' che quest'anno ne ho fatto gia' tante.. Bacioni!

@ La cucina spontanea: coltivalo,non te ne pentirai!Tra l'alto e' anche una bella pianta,aggiunge una bella spruzzata di colore ai giardini.
Buon weekend.

@ La cucina di Esme: beh,sogni..rosa allora!Mi chiedi se in Italia ci sia almeno la versione industriale...
Bacioni!

@ Michela:ciao,un tempo facevo una crostata di rabarbaro con la base di brioche,anziche' frolla,ed era proprio lussuriosa.Se riesco a tovare la ricetta (il mio tugurio e' costantemente sottosopra)la posto.Buon weekend!

@ La belle auberge: se ne hai la possibilita',coltivalo! Ci faresti un sacco di cose.
Un bacione e a presto

faustidda said...

ti posso dire che lo scorso anno io un rabarbaro l'ho piantato... scarsetti risultati ma replicherò (a meno che quest'anno non rinasca da solo). Un pochino di marmellata l'ho fatta (qualche cucchiaiata, la materia prima non mi consentiva altro) ed era... spettacolare!
Non capisco perché tranne che in Inghilterra questa pianta non sia troppo aprrezzata. Beh, cerchiamo di valorizzarla un po' noi, no?
Hai cominciato tu... fra qualche mese ti "vengo dietro"! Ciao :)

Edith Pilaff said...

@ faustidda: ciao,e' vero,per il rabarbaro naturale ci vorra' ancora un pochetto...Guarda che io ti aspetto!
A presto,allora!

Tamtam said...

ciao carissima, non ti lascerò più, amore a prima vista come con il rabarbaro...scherzi a parte, ti seguirò perché fai delle cose che io adoro, le tagliatelle di farina di ceci...le farine particolari sono la mia passione...lo sai che a Roma ho trovato una sola volta il rabarbaro verso piazza mazzini,ed era pure messo male, mi piace lo devo cercare...un abbraccio

Edith Pilaff said...

@ Tamtam:ciao,grazie delle gentili parole! A Roma io ho stupende memorie delle bellissime verdure del mercato di Piazza Campo di fiori e delle straordinarie spezie e verdure esotiche al mercato Esquilino! Un bacio

paola lotti said...

Ho mangiato anni fa una deliziosa crostata con marmellata di rabarbaro! ma la pianta è quasi introvabile.....finalmente il mio fruttarolo di fiducia mi ha procurato sei kg di rabarbaro che dividerò con una mia amica.......marmellata fragola e rabarbaro.......marmellata di rabarbaro.....che meraviglia....da centellinare visti i costi!!!!!
paola

giovanna canavesi said...

Ho assaggiato la marmellata di rabarbaro in un B&B in Bourgogne: madame me ne ha regalato anche un vasetto... ho comperato una piantina (si trova facilmente nelle serre)e l'ho messa nell'orto per farne marmellata! Cresce velocissimamente...Giovi

giovanna canavesi said...

Ho assaggiato la marmellata di rabarbaro in un B&B in Bourgogne: madame me ne ha regalato anche un vasetto... ho comperato una piantina (si trova facilmente nelle serre)e l'ho messa nell'orto per farne marmellata! Cresce velocissimamente...Giovi